Perché gli ingegneri si siedono come scimpanzé…

perche-gli-ingegneri-si-siedono

Nel loro libro dal titolo “Perché gli ingegneri si siedono come scimpanzé e le prof parlano con le ginocchia”, (edito da Rizzoli) i coniugi Allan e Barbara Pease, psicoterapeuti australiani, svelano i trucchi per avere successo ai colloqui ed essere vincenti in ambito lavorativo.

«Il modo di sedersi, di muovere le gambe sotto la scrivania, la scelta di un vestito o di un cellulare recano tutti un preciso significato che è fondamentale conoscere e padroneggiare».

Le relazioni interpersonali sul luogo di lavoro sono molto importanti e spesso è la prima impressione quella che conta. Per questo non si può improvvisare.

Con l’aiuto di disegni e illustrazioni, i Pease spiegano come interpretare gli atteggiamenti delle persone che abbiamo di fronte e come comportarci per indurre negli altri le rea­zioni che desideriamo.

E allora per le donne è sempre consigliato un trucco leggero. Bene i tacchi alti ma senza esagerare. Per gli uomini, evitare la stretta di mano con presa a “pesce morto” ma anche a “tenaglia”.

Le persone alte hanno maggior successo nella vita professionale, per cui se siete bassi restate in piedi se dovete fare una presentazione e regolate la vostra sedia per aumentate l’altezza percepita dagli altri.

Allan e Barbara Pease, esperti in linguaggio del corpo e rapporti di coppia, sono famosi in tutto il mondo per i loro manuali che hanno venduto oltre venticinque milioni di copie e sono stati tradotti in cinquanta lingue.